Penso Che La Mia Cotta Mi Odia

Leggi di Chloe post precedente.

In piedi tra i miei due migliori amici, con le mani sui fianchi, una T-shirt tesa sul petto indossato dei jeans aderente sui fianchi, fu l”edificio super. Che, se vi siete persi il mio precedente swoonfest, è stupendo. Ma proprio allora, nel mezzo della mia sala, con entrambe le ragazze urlare, né parole leggibili, sembrava incazzato. Incazzato, maledetto l”uomo, è ancora più caldo sul suo volto. Se io fossi la sua ragazza, mi piacerebbe fare la mia missione nella vita di pisciare fuori di lui ogni giorno della settimana.

E a quanto pare il modo migliore per farlo è quello di ubriacarsi nel corridoio della sua costruzione.

“Hey.” Ho fatto un passo più vicino ed è stato completamente ignorato, non una testa di svolta per la mia strada. “Ehi!” Mi sussurra-urlò la parola, impostando il cibo verso il basso e raddrizzare la punta della bottiglia. Poi ho fatto un passo praticamente in lotta, agitando le mani in aria. “Shut up!” Mi sibilò.

Che lavorato. Le ragazze si fermò, Benta lampeggiante fino a me, come se vi chiedete chi ero e cosa stavo facendo. Mi guardò con circospezione e si chiedeva quanto la bottiglia tra le gambe aveva bevuto.

“Sei in ritardo,” accusato Cammie, spingendo fuori del muro e trascinare per i suoi piedi. “E questo stronzo sta cercando di liberarsi di noi.” Lei lo fissò. “Sai che mio padre poteva comprare l”intera creazione”.

“Sono impressionato,” si fece beffe di lei, e volevo smack me.

“Mi dispiace, Clemenza è stato eseguito il backup.” Ho scavato nella mia tasca e tirò fuori le chiavi della macchina.

“I proprietari in questo edificio non voglio ragazze ubriache risveglio a tutti. Ho pensato che questo è stato spiegato durante il processo di intervista.”

“Il risveglio a tutti?” Cammie urlò, cinque livelli di decibel superiore a quello necessario. Mi fece una smorfia. “Dieci ore.”

“Zitto, Cammie.” Mi rimproverò. “Per favore, voi due, andare dentro”. Ho tenuto fuori le mie chiavi e Benta ha strappato, facendo una faccia al ragazzo … Dio, che cosa era il suo nome? Ero così occupato sbavando al nostro primo incontro che non mi ascolta. Ho ascoltato la sua lotta con la porta, e fece un passo intorno a lei, avvicinandosi al ragazzo, il cui volto scuro fissò nella mia direzione.

E ancora, lasciatemi dire, questo ragazzo ha bisogno di camminare intorno incazzato 24/7. Potrei scoop sex appeal fuori i suoi zigomi ora e bottiglia in un vaso e di essere felice per il resto della mia vita. “Mi dispiace” sussurrai. “Ho pensato di essere di ritorno prima di arrivare qui.” Dietro di me, ho sentito il suo aprire la porta, il loro movimento all”interno, e l”arrabbiato slam di chiuderlo.

La mascella serrata. “Sono ragazzi di uscire e…” i suoi occhi sceso per la borsa di cibo.

“Soggiornare” ho detto a malincuore. “Ma saremo tranquilla, te lo prometto. Sul serio”.

“Non credo che la bruna ha nel suo essere tranquilla.”

Egli è stato assolutamente corretto, Benta probabilmente urlare la sua ninna-nanna per il suo futuro bambino che dorme, ma non ero in procinto di ammetterlo. Ho provato con un sorriso. “Ispiratrice” poster da qualche parte una volta ha detto che un sorriso può attraversare tutte le barriere.

Il poster è stato sbagliato. Non ha sorriso. Lui si accigliò. Ho quasi lasciato cadere le mie mutandine in risposta.

“Tu sei l”unico, camera da letto su questo piano. Tutti, qui, paga un sacco di soldi per questo spazio e si aspetta un certo livello di pace. Si prega di non farmi sfrattare voi.”

Ogni speranza che ho avuto per un improvvisato corridoio sessione di sesso secchi fino a che una parola. Sfrattare. Non ho potuto ottenere sfrattati, non riusciva a terra torna su Cammie divano, non riusciva a impacchettare tutte le mie cose e inviare il Bronx. Io non lo farei.

Ho ingoiato. “Non hai intenzione di avere.” Ho fatto un passo più vicino, stringendo le mie mani insieme. “Lo giuro.” Da dentro l”appartamento, Cammie urlato il mio nome, che si estende a breve termine in circa cinque sillabe. Mi fece una smorfia e si inclina la mia testa verso la porta chiusa.

“Sì,” ha interrotto. “Si dovrebbe arrivare.” Ha fatto un passo indietro, e ho perso la menta, l”odore del suo sapone. Poi si voltò e si allontanò. E ti giuro che solo fissò il suo culo per i primi cinque punti.

Poi ho squared mie spalle, afferrò la borsa di cibo, e girò la maniglia, pronto a dare Benta e Cammie, il rimprovero della loro vita.

Adami

Adami ha scritto 1052 articoli

Navigazione articoli


Lascia un commento