I miei Genitori Sono Ufficialmente Fuori dell’ambito del Normale

Se mi girano abbastanza velocemente, attraverso la vita, io non riesco a vedere le crepe — i pezzi che sono imperfetti.

Nicole personalità.

Il mio incombente di disoccupazione.

Carter genitori.

Vic.

Ora, nel momenti in quella terribile notte, quando Vic proposto, ho eseguito veloce e l”amore ha offuscato la mia visione. Carter e ho adattano perfettamente insieme, in questo nuovo rapporto di “ti amo”s e orgasmi e “Dio, quanto sei bella”s che ho gestito per tre giorni di fila ora, ignorare tutto il resto.

Poi la vita reale è venuto chiamando. In forma di, di tutte le persone, con i miei genitori.

Cammie è stato, e in ritardo, e mi ronzavano lei senza domanda, oscillazione di aprire la porta al primo segno di un colpo, il mio bicchiere di vino in mano, buzz calci, i pantaloni del pigiama perfettamente abbinato con una Corrente di Elliot superiore. I suoi consigli di moda fosse stato bisogno, i miei genitori non avevano.

“Mamma?” Quasi ho controllato il mio bicchiere di vino, per vedere se avevo bevuto una bottiglia, era scivolato in pillole, di aver fatto qualcosa di immaginare mia madre, il suo braccio scivolò con noncuranza attraverso una Birkin, mio padre alle spalle di lei. Io non l”avevo visto in oltre un anno e che ancora, in qualche modo, avevano esattamente lo stesso. Nessun extra rughe da stress, n sale-e-pepe radici tradire i mesi da una corretta tintura di lavoro, non indossare valigia in mano. La madre era in San Giovanni la tuta, i capelli perfetti, sorriso ampio, una stola di visone intorno alle spalle. Mio padre era nel suo tipico abito: oxford camicia infilata in un vestito pantaloni, occhiali da sole appollaiato sulla sua folta chioma di capelli. Erano una bella coppia e guardato come un milione di dollari. Un milione altamente illegale di dollari.

“Chloe, dove sono le buone maniere?” Lei si accigliò a me, come se lei è ancora di proprietà della mia dimora, la sua mano spingendo aprire la mia porta, e ha spazzato passato, il profumo di Chanel N ° 5, la cattura di me, mille ricordi legati all”odore.

“Chloe.” Mio padre annuì rigidamente e io annuì. Il nostro saluto tipico. Un”altra cosa che non fosse cambiato.

“Cosa state facendo qui?” Io non chiudere la porta, appena ruotato in posizione, un po ” di vino sloshing, e li guardava. La mamma non torna indietro, non rispondere. Era troppo occupata a indagine mio appartamento, le sopracciglia sollevate in un modo che chiaramente indicata la sua disproval. Qualcosa dentro di me scattò.

“Che cosa stai facendo qui?” Ho ripetuto. “Non è che entrambi agli arresti domiciliari?”

“Oh” disse la Madre airily, agitando la mano. “Niente di così barbaro. Voglio dire … l”udienza di domani mattina. Poi ci sarà probabilmente limitato a casa.”

“Se il giudice non inviare a noi dritto in prigione.” Il padre ha detto la dichiarazione leggermente, alzando la bottiglia di vino e di esaminare l”etichetta.

“E” trasformato in una tale confusione, è davvero tranquilla e divertente.” La mamma si voltò verso di me, le sopracciglia di sensibilizzazione, e lei sorrise a me, come se fossimo ragazze adolescenti la condivisione di una deliziosa segreto.

“Voi avete udito domani?” Ho provato a seguire questa.

“Sì.” Fece un passo avanti e si avvolse le sue braccia intorno al mio collo, mi abbracci stretto. “Siamo venuti qui solo per vedere lei, Chloe. Si dovrebbe davvero agire più felice di vedere noi”.

Non ho avuto una risposta. Gli accarezzai la sua schiena goffamente e guardò mio padre, che era occupato di ribaltamento indietro un bicchiere del mio vino a buon mercato. “Quindi … si vola a casa stasera?”

“Oh, non ne sono sicuro.” La mamma si è tirato indietro e ha raggiunto nella sua borsa, trovare un tubo di rossetto e tirando fuori. “Possiamo fare un po” di viaggio. Abbiamo cercato di trattare con gli investigatori, ma…” lei fece un cenno con la mano in aria come l”FBI era un po ” fastidioso ragazzo che stava marciando attraverso la sua hibiscus.

Poi mi ha colpito allora e l”unica cosa che veramente mi ha sorpreso è che si era fermato a New York. “Stai correndo?”

E ” stato uno spreco di parole. Sapevo che, prima di mio padre, ancora tossì sul mio vino, la risposta.

Adami

Adami ha scritto 1052 articoli

Navigazione articoli


Lascia un commento