Così Finalmente ho Avuto il più caldo di Aggancio della Mia Vita

Leggi di Chloe precedente post qui.

Quando Carter mi baciò, non fosse stato per un breve momento. Era un bacio che ci ha portato da un momento caldo contro la pittura, le mie mani immersione sotto i suoi pantaloni del pigiama e scorrimento in giro, impugnando il suo culo duro. E ” stato un bacio dove lui ringhiò il mio nome e si strinse le mani attorno alla mia vita, raccolto e la conduzione di me in legno, tavolo da fattoria, l”impostazione di me sulla sua superficie, le sue mani occupate come hanno tirato il mio shirtdress fuori da sotto il mio culo e tirato il sottile tessuto fino e oltre la mia testa. Poi posa mi torna, il nostro bacio di continuare, intriso di profonda feste dove entrambi di noi ha agito come se fosse stato un molto, molto lungo. E per me, non ha. Negli ultimi mesi, ogni bacio che ho ricevuto è stata una provocazione o una presa in giro o una mente cazzo. Non sono stato davvero baciato o toccato o desiderato così a lungo. Mesi, quasi un anno. E lì, nel suo appartamento, le sue mani calde sulla mia pelle, la sua bocca febbrile contro la mia … era come se fossi sperimentare tutto ciò per la prima volta. Le sue dita scivolare al di sotto il mio reggiseno cinghia e tirare giù. Le sue labbra, lo spostamento fuori della mia bocca e finali giù il mio collo, succhiare su di un punto sulla mia clavicola, le sue dita scivolare giù e delicatamente sopra le mie mutandine, le mie ginocchia sollevando, piedini di aggancio intorno alla sua schiena e tirando a lui più vicino. Sento i polpastrelli delle sue dita, come si spazzola tra le mie gambe e mi vengono i brividi, la sua bocca pausa, testa di sollevamento sguardo verso di me. “Tutto OK?”, ha chiesto. L”ho portata giù e spingere la sua mano. “Don”t stop”, rimasi senza fiato. Le sue dita si trasferì, girando delicatamente, prendere in giro, sempre più vicino fino a quando uno spazzolato sul mio clitoride, la seta del mio mutandine fornito la barriera perfetta, i miei fianchi tutti, ma che esplode fuori dal tavolo. “Oh mio dio,” io senza fiato. “Carter.”

La sua bocca, un caldo umido luogo di perfezione, lasciato il mio collo e spostata verso l”alto, i suoi occhi attenti e interessati, guardando la mia faccia come le sue dita giocato tra le mie gambe, i suoi occhi illuminarsi quando ha visto il momento che ciò che sentivo grande trasformato orgasmica. “Don”t stop”, sussurrai.

“Non preoccuparti,” disse, abbassando il capo e mordere delicatamente sul mio collo. “Prenditi il tuo tempo,” sussurrò, e ho gemette come la sua bocca trainate inferiore, saltando lungo la mia pelle, una rapida raschiare dei suoi denti sul mio stomaco, l”intensità edificio, ogni sensore nel mio corpo sintonizzati e focalizzata sulle dita delle mani. Dio, questo con le mie mutandine. Che cosa sarebbe come quando sono nudo? Quando è il suo cazzo e non le sue dita? Quando lui è dentro di me e spingere più in profondità, le sue mani che mi teneva stretta, la sua — “Oh mio dio, io—”

“Non ancora,” ha ringhiò, e la sua mano strappato ai lati delle mie mutandine, tirando giù, e la sua bocca calda è stata improvvisamente in cui le sue dita erano state le sue mani su di me, che mi teneva giù come ha esplorato con me per la sua bocca, la sua lingua, la luce e la costante di come ha giocato in tutta la mia clitoride, poi raggiunse il punto più basso e più profondo. L”uomo aveva nessuna paura, nessuna esitazione, e ho scavato le mie mani nei suoi capelli, come ho cercato di mantenere il controllo, ha cercato di rimanere coerente. La costruzione di sensazione … era la diffusione verso l”esterno dalla sua bocca, ogni muscolo tensore, il mio corpo stringendo in preparazione per quello che stava arrivando, e gemette il mio nome nel culto e

in quel suono grezzo e primordiale…

nel stringere le sue mani sulla mia pelle…

sul bagnato perfetto colpo di la sua lingua…

in look dark di proprietà e la fiducia nei suoi occhi…

nella formazione, un centinaio di pezzi di eccitazione arrampicata insieme…

Ho perso le parole, perdo il pensiero, perdo ogni singolo pezzo di me stesso nel momento in cui vengo. Le mie spalle venuto fuori il tavolo e mi sussurra il suo nome, i miei occhi di chiusura, con le mani afferrando in lui, la sua bocca rimanendo su di me come l”intensità cresce e si estende e inala il mio mondo e mi sputa fuori pigro e rotto e Iwillbehappytherestofmylife soddisfatto. Le mie gambe, roll off di lui, e rimasi lì, in passato, sul tavolo, le sue dita morbide come sentiero di distanza, la sua bocca dolce come lentamente baci la sua strada fuori della mia pelle, le sue braccia forti di quanto mi levate dal tavolo e mi porta via, down a dark hall con un”altra spettacolare Presa Poco pittura, e su di un letto grande e morbido.

E lì, lui mi attirò tra le sue braccia, e abbiamo dormito.

Adami

Adami ha scritto 1052 articoli

Navigazione articoli


Lascia un commento